Microbioma, intestino e salute - Edizioni Lswr

dettagli

Come prevenire, riconoscere, curare le disbiosi intestinali
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessuna valutazione)

Descrizione

L’idea che la salute e la malattia dipendano in gran parte dalle condizioni dell’in­testino non è nuova. L’intestino è l’organo responsabile del primo contatto con le sostanze nutritive che ingeriamo ogni giorno, quindi non stupisce che un suo cattivo funzionamento possa avere un impatto negativo sul nostro benessere.
Nuovissima è invece la scoperta che la salute non dipende solo dalle condizio­ni delle cellule umane, ma anche dallo stato in cui versa l’enorme popolazione di batteri che vivono nel nostro corpo e in particolare proprio nell’intestino.
Oggi sappiamo che questi microscopici coinquilini che dividono con noi la loro sorte sono responsabili di una quantità di funzioni fondamentali per il raggiungimento e il mantenimento di un adeguato stato di benessere.
Purtroppo lo stile di vita occidentale predispone allo sviluppo di disbiosi, ovvero all’impoverimento progressivo della flora batterica intestinale, e si ri­tiene che questa condizione sia collegata a un aumento di incidenza delle cosiddette “malattie del progresso”. Ma si sa anche in che modo le disbiosi possano essere prevenute, diagnosticate e corrette.
Questo libro si propone di svelare ai lettori i segreti del proprio intestino per permettere loro di ottimizzare il metabolismo, la performance fisiologica e il sistema immunitario, allo scopo di prevenire le principali malattie del secolo e vivere meglio, più sani e, possibilmente, più a lungo.

[ssba]

Lascia un commento

L'Autore

Fabio Piccini

Fabio Piccini

Fabio Piccini, medico chirurgo, psicoanalista, con un dottorato di ricerca in Scienza della Nutrizione, ha dedicato tutta la sua carriera allo studio e al trattamento della nutrizione e dei suoi disturbi, sia dal punto di vista psicologico sia metabolico. Co-fondatore e direttore del Progetto Microbioma Italiano, collabora con la Scuola di Alta Formazione in Medicina della Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano ed è autore di numerosi articoli scientifici e libri su questi argomenti.