Gravidanza, disturbi della fertilità, menopausa e problemi tiroidei. Tutte le risposte della dott.ssa Serena Missori

Gravidanza, disturbi della fertilità, menopausa e problemi tiroidei. Tutte le risposte della dott.ssa Serena Missori

Gravidanza, disturbi della fertilità e menopausa sono importanti nella vita di una donna. Ma non sempre si presta abbastanza attenzione ai problemi tiroidei che, in queste circostanze, possono subire cambiamenti o – alle volte – manifestarsi per la prima volta.

Lo spiega la dott.ssa Serena Missori, da pochi giorni di nuovo in libreria il suo nuovo lavoro: “La dieta della tiroide biotipizzata”.

Scritto insieme al dott. Alessandro Gelli, il testo è il punto di riferimento per chi soffre di disturbi tiroidei e vuole riconquistare il proprio benessere e l’equilibrio. Il libro propone l’ormai noto e collaudato Metodo Missori-Gelli®: un percorso che guida alla personalizzazione delle proprie abitudini – soprattutto alimentari – e che tiene conto dei problemi tiroidei di ogni singola persona e del suo biotipo di appartenenza.

GRAVIDANZA E PROBLEMI TIROIDE
Sia nella fase del pre-concepimento sia durante la gravidanza è importante monitorare i disturbi tiroidei già diagnosticati, perché possono mutare (in meglio o in peggio). Ma gli ormoni tiroidei vanno monitorati anche in assenza di problematiche tiroiedee, perché in questa nuova fase della vita potrebbero – per la prima volta – subire alterazione.  

Ricordiamo che i problemi tiroidei sono una delle cause di infertilità risolvibili – ricorda la dott.ssa Missori  - e che possiamo risolvere sia con il monitoraggio degli ormoni tiroidei sia con un’adeguata integrazione alimentare, con un percorso biotipoizzato. Per esempio, chi soffre di ipotiroidismo potrà integrare nella propria dieta la presenza di pistacchi, ricchi di tirosina, e le noci del brasile, che ci offrono selenio. Senza dimenticare la vitamina D: indispensabile per l’autoimmunità e per il buon funzionamento tiroideo”.

MENOPAUSA E NUOVI EQUILIBRI, ANCHE TIROIDEI
Monitoraggio e alimentazione biotipizzata sono due step fondamentali non solo per la donna in gravidanza, ma anche per chi ha partorito da poco tempo e per chi si prepara ad affrontare la menopausa. “In questa nuova fase, tutti gli equilibri ormonali si modificano radicalmente per poterne costruire di nuovi – continua l’autrice – Quindi i problemi tiroidei già diagnosticati possono mutare. O, in chi non ne ha mai avuti, potrebbero manifestarsi per la prima volta”.
L’alimentazione, anche stavolta, gioca un ruolo fondamentale per combattere l’autoimmunità. Importante, per esempio, assumere cereali integrali, ridurre il glutine e curare con maggiore attenzione eventuali problemi di disbiosi intestinale.

COME CAPIRE COSA INSERIRE NELLA PROPRIA DIETA, E IN CHE QUANTITÀ?
La dieta della tiroide biotipizzata” la dott.ssa Missori non ha solamente introdotto dei nuovi argomenti, come appunto la gravidanza e la menopausa. Ma ha anche affinato il metodo Missori-Gelli® (aggiornandolo con le ultime evidenze scientifiche) e – per la prima volta – ha anche indicato le grammature dei macronutrienti necessari in base al proprio biotipo di appartenenza e al proprio problema tiroideo.
Gli alimenti consigliati, quindi, sono accompagnati anche con indicazioni sulle quantità.

Comments

Leave your comment