10 curiosità sul tuo cane che ti aiuteranno a comprenderlo al meglio

10 curiosità sul tuo cane che ti aiuteranno a comprenderlo al meglio

Sapevi che un cane è in grado di ricordare un odore per tre anni? E dopo tutto questo tempo sarà in grado di trovarlo e riconoscerlo.

E sapevi che le uova sono estremamente pericolose per la salute del tuo amico a quattro zampe?

Queste sono solo alcune delle curiosità che la professoressa Paola Dall’Ara ci racconta per permetterci di vivere serenamente con il nostro amico fidato e per comprenderlo al meglio nelle sue necessità.

Paola Dall’Ara, professore associato presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria (Università degli Studi di Milano) e docente di Immunologia veterinaria e di Malattie infettive del cane e del gatto, è da poco tornata in libreria con il suo nuovo lavoro, “Un cane in famiglia.

Il volume, che raccoglie l’esperienza di 5 veterinari, non è la solita guida alla comprensione del cane. Perché spesso queste tipologie di testi non prendono in considerazione la convivenza con il cane a 360 gradi.

Un cane in famiglia”, invece, “risponde in modo competente, completo e strutturato, ai mille dubbi sulla gestione quotidiana del nostro amico a quattro zampe” spiega l’autrice.

Quali sono alcune delle curiosità che dovremmo conoscere?
Ecco alcune caratteristiche che rendono unico ed eccezionale il nostro cane e altre utili informazioni che possono aiutarci a convivere serenamente con lui:

Gli occhi del cane brillano al buio perché dietro la retina è presente una struttura (tappeto lucido) costituita da cellule molto riflettenti che permette agli occhi di catturare tutta la luce possibile e vedere bene anche al buio

• Il cane ricorda talmente bene un odore che è in grado di discriminarlo in mezzo ad altri simili anche dopo tre anni

Tagliare le orecchie e la coda al solo scopo di modificare l’aspetto del cane è illegale

• Un cane che sbadiglia può essere rilassato e pronto a sonnecchiare ma anche stressato per qualcosa che gli provoca disagio

• Uva fresca e uvetta sultanina possono essere estremamente tossiche per il cane

• La riforma del condominio, introdotta con la Legge n. 220/2012, garantisce la possibilità di tenere un animale in un appartamento condominiale

• Le intossicazioni da piante (soprattutto cycas, oleandro, ortensia, azalea, ciclamino, dieffenbachia, stella di Natale) rappresentano circa il 7% di tutti i casi di avvelenamento dei cani. Bisogna quindi prestare la massima attenzione

• Una delle più comuni fobie del cane è quella nei confronti dei rumori forti, quali temporali, fuochi d’artificio, botti, spari e traffico

• I cani di grossa taglia invecchiano più rapidamente rispetto ai cani di piccola taglia

Se si viaggia in auto con un solo cane non sono necessari particolari accorgimenti, basta che esso non sia di intralcio alla guida. Se i cani sono di più, è necessario porli in una gabbia/kennel oppure metterli nel portabagagli divisi dal resto della vettura da una rete

 

Come saperne di più?
Sono tantissime le domande e i dubbi che un proprietario di cani si pone: che sia alle prime esperienze o già navigato.

Per questo in “Un cane in famiglia” la prof.ssa Dall’Ara propone un percorso completo di conoscenza del nostro amico a quattro zampe.

“Nella prima sezione del volume vi sono utilissime informazioni relative a natura, riproduzione, alimentazione e comportamento del cane e vengono dati utili consigli per mettersi in viaggio con lui – continua l’autrice - Nella seconda sezione viene dato ampio spazio ai principali problemi di natura infettiva, non infettiva, comportamentale e nutrizionale che possono interessare il cane. Nella parte finale, invece, si affronta il periodo dell’invecchiamento e quello della morte, con utili indicazioni pratiche per gestire al meglio questi momenti così delicati”.

Comments

Leave your comment