“Muscoli col cuore”, l’evento benefico per i terremotati di Norcia

Raccolti oltre 74mila euro. Tra gli sponsor, anche il gruppo Lswr con la donazione di libri del dott. Spattini

muscoli col cuoreSi è tenuto lo scorso fine settimana a Parma, nell’auditorium dell’hotel Parma & Congressi, l’evento di beneficenza “Muscoli col cuore” voluto dal dottore Massimo Spattini (autore per Lswr del libro “Alimentazione e Integrazione”) e  organizzato per poter avviare una raccolta fondi da destinare ai terremotati di Norcia. A loro, infatti, è stato devoluto l’intero incasso della giornata a cui hanno partecipato oltre 500 persone tra iscritti, sponsor, relatori, ospiti, giornalisti e nomi importanti del mondo dello sport.

Tra gli sponsor anche il gruppo Lswr che ha partecipando offrendo, come contributo alla manifestazione, i libri del dottore Spattini.
Il risultato della giornata è stata una raccolta di 74.053 euro: una somma che, spigano gli organizzatori, “sarà donata al Comune di Norcia per la costruzione della struttura polivalente – palasport che, in caso di calamità naturali, potrà essere adibita a centro di accoglienza”.

Il programma della giornata “Muscoli col cuore” prevedeva la realizzazione di un convegno dal taglio medico – scientifico (ma allo stesso tempo divulgativo) sul tema dell’alimentazione, dell’attività fisica e degli stili di vita corretti per salvaguardare il benessere e la salute. Come relatori della giornata, hanno preso la parola esperti provenienti da tutta Italia e dall’estero.

Nel pomeriggio, invece, si è tenuto un talk condotto da Ivan Zazzaroni, noto giornalista sportivo, opinionista Rai e direttore del gruppo Amodei che ha intervistato diversi campioni sportivi come Norberto De Angelis, Ramona Broglia, Andrea Toscano, Gianluca Mandras e Martina Barbaro.

“Il risultato della giornata – concludono gli organizzatori – è stato reso possibile dal meritevole affiatamento degli sponsor che hanno voluto dare il loro contributo, dalla grande disponibilità dei relatori che hanno arricchito di cultura l’auditorium e, non ultimo, dalla solidarietà dimostrata da tutte le persone che hanno partecipato con i muscoli e con il cuore”.