dettagli

    Collana:
  • Edizione: Prima edizione
  • Pagine: 192
  • Formato: 17x24 cm
  • ISBN: 9788868952471
  • Rilegatura: Brossura
  • Data di pubblicazione: Ottobre 2015
  • ebook ISBN: 9788868952488

Tecniche offensive black hat
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessuna valutazione)

Descrizione

Quando bisogna creare strumenti di hacking potenti ed efficaci, Python è il linguaggio di prima scelta per la maggior parte degli analisti di sicurezza.

Python per hacker, l’ultima opera di Justin Seitz (già autore del bestseller Gray Hat Python) guida il lettore a esplorare il lato oscuro delle capacità di Python: scrivere sniffer di rete, manipolare pacchetti, infettare macchine virtuali, creare trojan invisibili e molto altro ancora.

In particolare, il libro mostra come: creare un trojan command-and-control utilizzando GitHub; individuare il sandboxing e automatizzare le attività malware comuni, come il keylogging e lo screenshotting; scalare i privilegi di Windows con un processo di controllo creativo; usare trucchi offensivi di tecnica forense per recuperare gli hash delle password e iniettare codice di shell in una macchina virtuale; estendere il popolare strumento di web-hacking Burp; abusare dell’automazione Windows COM per fare attacchi man-in-the-browser; estrarre dati da una rete in modo invisibile.

Digital LifeStyle Pro
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Lascia un commento

L'Autore

Author

Justin Seitz

Justin Seitz è un ricercatore senior sulla sicurezza presso Immunity, Inc., azienda leader negli Stati Uniti nella sicurezza informatica, dove si occupa di risolvere bug, fare reverse engineering del software, scrivere exploit e programmare in Python. È l’autore del bestseller Gray Hat Python, il primo libro dedicato alle analisi di sicurezza con Python.