dettagli

    Collana:
  • Edizione: Prima edizione
  • Pagine: 192
  • Formato: 17 x 24
  • ISBN: 9788868955076
  • Rilegatura: Brossura
  • Data di pubblicazione: Febbraio 2017
  • ebook ISBN:

Evoluzione ed involuzione della Grande Arte
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessuna valutazione)

Descrizione

Nell’accezione comune il termine Alchimia appare ambiguo, l’Alchimista viene ritenuto persona il cui intento è quello di imbrogliare, facendo credere oro ciò che
oro non è. Va riconosciuto che questo giudizio è sostenuto da personaggi a volte
famosi nella storia come il conte di Cagliostro e Giacomo Casanova, ma il giudizio
è ingiusto e fuorviante. L’Alchimia va ritenuta una grande avventura dell’uomo, un intento ambizioso volto a migliorare l’uomo ed il suo mondo. Quel mondo che Dio gli ha donato.
Il testo non dà particolare spazio alle “curiosità” strane ed orripilanti dell’Alchimia, bensì inizia la sua ricerca dall’Ellenismo, momento storico nel quale la conoscenza matura l’ambizione di fini arditi. Dirà: l’uomo è simile ad un dio!
Il testo segue l’Alchimia nella sua evoluzione: dalla fase aurorale, avvolta nel mistero, sino al XVIII secolo, quando gli illuministi pretenderanno dalla scienza, “certezze” comprovate. Questa ricerca avviene analizzando e valutando sia il periodo storico, che sempre impone un comportamento scientifico, sia i tanti personaggi che hanno interpretato l’Alchimia: padri della Chiesa, speziali, filosofi; san Tommaso d’Aquino, Francesco Bacone, Marsilio Ficino, Galileo Galilei, Newton, solo per citarne alcuni.
Il testo, lungi dal voler impressionare o creare false credenze, vuole portare il lettore con una lettura semplice e gradevole a considerare l’Alchimia come una esperienza dell’uomo, anch’essa certamente formativa e come tale degna di rispetto.

Cultura e società
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Lascia un commento

L'Autore

Author

GianCarlo Signore

Nato a Roma nel 1940, consegue la laurea in Farmacia nel 1963 presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Nel 1973 entra a far parte del Nobile Collegio de’ Speziali – Universitas Aromatariorum Urbis, ricoprendo la carica di Presidente dal 1995 al 2007. In seno all’Istituto fonda il Museo di Arte Farmaceutica e l’Accademia Romana di Storia della Farmacia e di Scienze Farmaceutiche. È autore di numerose monografie di carattere storico-scientifico e professionale.